Social

Ultima recensione

On Stage

Sponsored Links

Banner
Notice
CAPPANERA - Cuore Blues Rock'n'Roll (CD) - 2011 PDF Stampa E-mail
Giovedì 29 Settembre 2011 14:53 MrCoppa   

CAPPANERA


( 1 Voto )

Una breve introduzione a quello che è un nome altisonante e mitico, del panorama rock/metal italiano: Cappanera. I due fratelli Fabio e Roberto Cappanera sono, insieme ad Enzo Mascolo, i fondatori degli Strana Officina, una delle prima heavy metal band italiane.

 

Nata nel 1977, sciolatsi nel 1995 per poi riformarsi nel 2006, la band è stata da sempre un faro per molti metalheads di casa nostra e non solo.

Per ragioni molto tristi e sfortunate, i due fratelli Cappanera non sono più tra noi a seguito di un tragico incidente. Questo lavoro è da anni che attende di venire alla luce, attende il momento e la gente giusta per far si che non venga “sprecato” ma assaporato con il degno supporto di produzione, distribuzione e accompagnamento artistico.

 

Dopo circa 20 anni finalmente esce questo disco, ri-creato attorno alla chitarra di Fabio incisa a suo tempo ed alla voce di Morby (Sabotage, Domine), degno Cicerone per questo viaggio.

Rolando Cappanera, figlio di Roberto, registra le parti di batteria ed Andrea Castelli si occupa delle parti di basso per completare la session ritmica del CD.

 

Questa è tutta la storia. “Cuore Blues Rock’n’Roll” è il suo epilogo.

 

Quanto letto sopra si riferisce ad un sunto delle parole di presentazione dell'album scritte da Rolando e riportate nel booklet del CD.

 

Passiamo ora ad un'analisi del disco. Il primo impatto può essere spiazzante se si pensa di ascoltare un album degli Strana Officina, così non è. Si tratta di un progetto differente, non bloccatevi a questo scoglio, non paralizzatevi ascoltando il cantato in italiano di Morby, dal titolo si intravede che nel CD si ascolterà più blues e rock piuttosto che metal.

Cercate di metabolizzare il tutto, magari gradualmente, ascoltatene un po' oggi ed un po' domani... non bruciatevi subito, date la possibilità a questo lavoro di entrare in voi. Fidatevi.

 

Scavalcate quelle che potrebbero essere le prime difficoltà, vedrete che i brani vi avvolgeranno e trasporteranno in un viaggio infinito, lunga la strada raffigurata in copertina del CD.

Si passa da brani graffianti come la opener Ecstasy ad altre song più oscure come Rinascerei. Da segnalare la ballad Vivrò in Lui, tra i più bei pezzi del disco con Fabio alla voce, Dario alla seconda chitarra ed Andrea alla seconda voce. Lo spirito di questo album è racchiuso in questo brano da pelle d'oca.

Sprizzi southern blues in Un tipo Speciale dove J. Salani è presente dietro al microfono. C'è spazio per elogiare e decantare una “b-side” d'eccezione: Depressione (al rumba jazz)... ascoltare per credere...

Inutile raccontare traccia per traccia questo lavoro che sprizza sincerità, genuinità ed un pizzico di malinconia da tutti i bit. Dovete ascoltarlo mentre leggete il booklet per non perdervi la storia di questo piccolo capolavoro italiano e per non perdervi le poesie che rappresentano le 10 + 1 tracce (l'undicesima è strumentale) di questo Cuire blues Rock'n'Roll.

 

Un grazie sincero e speciale va a Rolando, figlio di Roberto ed Andrea, figlio di Fabio, che hanno deciso di non privarci di questo piccolo ma significativo pezzo di storia di rock/heavy/metal italiano.

 

COLLECTOR'S NOTE: Disponibili le due edizioni in vinile, entrambe limitate, di cui limitatissima la prima stampa in vinile bianco – 100 copie!!!