Notice
Diario di Rod # 1: il manager dei Maiden aggiorna i fan da Dallas! Stampa
Domenica 13 Giugno 2010 13:11 Cristiano Canali   

bruceplane


( 8 Voti )

Sperando di farvi cosa gradita, pubblichiamo un estatto in italiano del primo post di Rod Smallwood pubblicato ieri sul sito ufficiale degli Iron Maiden. Da un po' di anni il manager della band, insieme a Nicko, si occupa di tenere aggiornati i fan di tutto il mondo scrivendo dei 'diari' con gli spostamenti e i fatti più importanti che coinvolgono gli Iron Maiden e gli addetti ai lavori durante ogni tour. Chi non avesse particolare dimestichezza con l'inglese, da oggi può trovare su Eddie's un resoconto nella nostra lingua degli eventi più importanti, simpatici o curiosi.

"Sono arrivato a Dallas il 4 giugno e la band mi ha raggiunto il giorno seguente, dopo aver provato i brani in Florida (dove Nicko ha da tempo preso casa, nda). Ci siamo beccati per cena in una buona bisteccheria a distanza di un bel po' di tempo, dato che non ho frequentato i Maiden durante le fasi di registrazione dell'album: Steve non mi fa mai sentire nulla prima di aver completato i lavori, e bazzicare in studio non avrebbe avuto molto senso... inoltre, avevo un sacco di cose da fare per il tour e la pubblicazione del disco. Ho aggiornato la band su un po' di questioni, comprese quelle legate alla stampa. I giorni successivi, infatti, sono stati dedicati quasi interamente alla promozione del disco con interviste e alla verifica che tutto su e giù dal palco fosse in ordine per il primo show. Lunedì 7 giugno io, Steve e Janick siamo andati negli studi di Rockline per uno show radiofonico dedicato ai Maiden, durante il quale alcuni fan hanno potuto porre domande direttamente a loro, telefonando in diretta. Il giorno prima dello show la band ha posato per alcune foto promozionali, che sembrano non bastare mai, scattate dal nostro fotografo John McMurtrie. Bruce e io siamo riusciti a ritagliarci del tempo libero per visitare la base aerea militare di Carson, dove abbiamo potuto ammirare aerei, missili e arrampicarci su una bomba termonucleare (disarmata, ovviamente). La cosa migliore è stato il sedere nella cabina di un F-18, l'equivalente per la marina del celebre F-16 Fighter, fabbricato a Forth Worth e ispirazione della t-shirt dedicata appositamente ai fan del Texas che abbiamo realizzato. Bruce ha perfino utilizzato il simulatore di volo per atterrare con un caccia su una portaerei, riuscendoci brillantemente al secondo tentativo, dopo aver probabilmente affondato la nave al primo colpo.

rodplane

Il giorno del concerto ero nervosissimo. Qualche mese fa la band ha iniziato a concepire dal nulla le canzoni del nuovo disco, e io ho dovuto fare la stessa cosa per l'artwork dell'album e le coreografie del palco, elementi sui quali ci scambiamo opinioni e suggerimenti via e-mail fino a che non sono tutti soddisfatti. È davvero stressante. A questo giro Bruce ha proposto l'idea 'The Final Frontier', che è piaciuta a tutti, rimanendo legata a temi quali i confini della scienza o dello spazio. Questo titolo non vuole sottointendere niente di particolare, anche se molti ci chiedono se la Frontiera Finale sia per caso sinonimo di 'ultimo disco'. Non è così, anche se non sappiamo esattamente se ci sarà o meno un altro album: dipende sempre da come la band si sentirà tra qualche anno. In ogni caso, ritengo si possa essere positivi in merito, dato che tutti sono ancora piuttosto in forma ed eccitati riguardo a tutto quello che riguarda i Maiden.

Penso che Melvyn Grant abbia fatto un lavoro fantastico sulla copertina dell'album, che tutti ormai avrete visto, e spero che vi piaccia anche El Dorado! Lavorare allo show nel complesso e dover aspettare per vedere i risultati sul palco è molto duro, alla fine speri solo che tutto piaccia ai fan... io sono troppo coinvolto per essere un giudice obiettivo, ma penso che al momento del debutto sia stato tutto grandioso. Spero sarete d'accordo con me quando assisterete al concerto, posso assicurarvi che ci siamo impegnati davvero tanto! Le luci, ad esempio, sono molto più spettacolari del solito e Rob, il nostro designer e addetto all'illuminazione, ha fatto un lavoro stratosferico, destinato persino a migliorare quando prenderà la mano con l'attrezzatura. Sono molto contento anche del nuovo Eddie: ogni volta che proviamo a fare qualcosa di diverso c'è qualcuno che non è d'accordo, fa parte del gioco, ma cambiare mantenendo la qualità è sempre interessante, anche se le variazioni sono radicali.

brucebomb

Prima dello show io e Nicko siamo andati nel camerino dei Dream Theater per consegnargli una grossa torta di benvenuto: sono una grande band e conosciamo la maggior parte di loro molto bene, è bello averli con noi per le date del tour nel Nord America. Il pubblico di Dallas ci ha accolti in modo fantastico... non tutto ha funzionato al 100%, compresa la band, dato che servono sempre una manciata di date per far ingranare le cose al meglio, ma nel complesso penso che sia andato tutto piuttosto bene.

Siamo arrivati ieri a Houston e abbiamo trascorso qualche ora davvero affascinante in un luogo molto importante a livello storico, legato al tema del nuovo album (non è difficile ipotizzare quale, alzando gli occhi al cielo! nda), ma vi scriverò a riguardo nel prossimo diario. Sarò sempre impegnato, ma cercherò di portare avanti i diari al meglio, includendo qualche foto di John. Ciao a tutti!"

Rod

 

Il materiale pubblicato è tratto da www.ironmaiden.com.