On Line

 67 visitatori online

Hits dal 01/06/09

Social

Ultima recensione

On Stage

Sponsored Links

Banner
Notice
L'ultimo show del TBOS Tour 2017 PDF Stampa E-mail
Sabato 18 Febbraio 2017 07:35 MaZZo

BK 500


( 6 Voti )

A causa dell'enorme richiesta, gli Iron Maiden hanno aggiunto un secondo shows a Brooklyn al Brooklyn’s Barclays Center Sabato 22 Luglio.
Questa sarà l'ultima occasione per i fan di partedipare al The Book Of Souls Tour durato ben 2 anni.

I biglietti saranno in vendita a partire dal 25 Febbraio alle 10.00 EST sul circuito Ticketmaster.

La Redazione di Eddie's

 
Iron Maiden: Legacy of the Beast PVP Launch Trailer PDF Stampa E-mail
Mercoledì 15 Febbraio 2017 17:33 MaZZo


( 4 Voti )

 
Wasted Years (Live from The Book Of Souls World Tour) PDF Stampa E-mail
Martedì 31 Gennaio 2017 19:41 MaZZo


( 8 Voti )

 
Lionheart = Dennis Stratton + Steve Mann + Rocky Newton + Clive Edwards + Lee Small PDF Stampa E-mail
Martedì 31 Gennaio 2017 17:34 MaZZo

lionheart


( 6 Voti )

È con grande piacere che accogliamo la notizia del ritorno sulle scene dei Lionheart. La band britannica si formò sul finire del 1980. Alla chitarra c’era un amico di lunga data di Eddie’s, Mr Dennis Stratton, che da poco aveva lasciato gli Iron Maiden. Oggi Dennis torna sul palco con i suoi compagni di un tempo: il produttore e chitarrista Steve Mann (Michael Schenker, Ignore The Sign, Liar, Eloy), Rocky Newton (The Next Band, Wildfire), Clive Edwards (Pat Travers Band, Filthy McNasty, Uli Roth's Electric Sun, Wild Horses, Grand Prix, John Cale, Bernie Marsden, Bronz, UFO), Lee Small (Surveillance, Phenomena, Shy). Tutta gente con un curriculum da brividi pronti a ripartire da quel bellissimo album di hard rock melodico che è “Hot Tonight”, uscito per la CBS nel 1984 e recentemente ristampato dalla Rock Candy Records. Dopo la reunion che ha visto i nostri calcare il palco del Rockingham 2016, a Nottingham, il 2017 porterà i Lionheart allo Sweden Rock e ad un probabile tour nel paese del Sol Levante. Ma la band ha già messo in cantiere anche un nuovo album… E le prime indiscrezioni ci fanno sperare assai bene. Lionheart is roaring back!

Flettete i vistri indici e mettete un like sulla ruggente pagine facebook della band!

https://www.facebook.com/lionheartrock/

La Redazione di Eddie’s

 
The Book Of Souls Tour 2017 - nuove date in Nord America PDF Stampa E-mail
Venerdì 20 Gennaio 2017 17:56 MaZZo

USAtour2017


( 8 Voti )

Ufficializzati i rumors delle date relative al tour 2017 in Nord America dei nostri beniamini per un totale di 25 show, si parte il 3 Giungo da Bristow per chiudere il 21 luglio a Brooklyn. Special guest per questa nuova leg sono i Ghost, già opener in diverse date Europee durante il The Book of Souls Tour.

Di seguito l'elenco completo delle date Americane ufficializzate fino ad ora:

JUN 03 - BRISTOW, VA - JIFFY LUBE LIVE
JUN 04 - PHILADELPHIA, PA - WELLS FARGO CENTER
JUN 07 - NEWARK, NJ - PRUDENTIAL CENTER
JUN 09 - CHARLOTTE, NC - PNC MUSIC PAVILION
JUN 11 - TAMPA, FL - AMALIE ARENA
JUN 13 - NASHVILLE, TN - BRIDGESTONE ARENA
JUN 15 - CHICAGO, IL - HOLLYWOOD CASINO AMPHITHEATER
JUN 16 - MINNEAPOLIS, MN - XCEL ENERGY CENTER
JUN 19 - OKLAHOMA CITY, OK - CHESAPEAKE ARENA
JUN 21 - HOUSTON, TX - TOYOTA CENTER
JUN 23 - DALLAS, TX - AMERICAN AIRLINES CENTER
JUN 24 - SAN ANTONIO, TX - AT&T CENTER
JUN 27 - ALBUQUERQUE, NM - ISLETA AMPHITHEATER
JUN 28 - PHOENIX, AZ - TALKING STICK RESORT ARENA
JUL 01 - SAN BERNARDINO, CA - SAN MANUEL AMPHITHEATER
JUL 03 - LAS VEGAS, NV - T-MOBILE ARENA
JUL 05 - OAKLAND, CA - ORACLE ARENA
JUL 07 - SALT LAKE CITY, UT - USANA AMPHITHEATER
JUL 09 - LINCOLN, NE - PINNACLE BANK ARENA
JUL 11 - KANSAS CITY, MO - SPRINT CENTER
JUL 12 - ST LOUIS, MO - HOLLYWOOD CASINO AMPHITHEATER
JUL 15 - TORONTO, CANADA - BUDWEISER STAGE
JUL 16 - QUEBEC CITY, CANADA - VIDEOTRON CENTRE
JUL 19 - MANSFIELD, MA - XFINITY CENTER
JUL 21 - BROOKLYN, NY - BARCLAYS CENTER

Per maggiori informazioni, seguite il link:

North America Tour 2017

La Redazione di Eddie's

 
Esclusiva Iron Maiden su EMP! PDF Stampa E-mail
Venerdì 20 Gennaio 2017 17:50 MaZZo

emp


( 4 Voti )

Gustosa novità sul catalogo EMP online per gli iscritti al loro Backstage Club!

Si tratta di calcune event t-shirt targate Iron Maiden degli anni passati.

Potrebbe essere un'idea per un regalo natalizio...in ritardo.

La Redazione di Eddie's

 
Blaze Bayley - “Endure And Survive (Infinite Entanglement Part II)” PDF Stampa E-mail
Giovedì 05 Gennaio 2017 07:51 MaZZo

blazecover


( 6 Voti )

E' questo il titolo del nuovo album di Blaze che vedrà la luce il 3 marzo prossimo. Come oramai di consueto, il nuovo lavoro verrà pubblicato direttamente dall'artista tramite la Blaze Bayley Recording.

Molti gli ospiti inseriti in questa nuova fatica, alcuni oramai consolidati altri inediti: Luke Appleton (Iced Earth, Absolva), Jo Robinson, Liz Owen e Mel Adams ai cori, Michelle Sciarrotta alla chitarra acustica e cori, Thomas Zwijsen alla chitarra acustica, Anne Bakker al violino e cori e Corvin Bahn (Uli Jon Roth) alla fisarmonica.


La formazione/band che invece ha registrato il disco sarà così composta: Chris Appleton (chitarra), Martin McNee (batteria) e Karl Schramm (basso).


Ecco la tracklist:
01. Endure And Survive
02. Escape Velocity
03. Blood
04. Eating Lies
05. Destroyer
06. Dawn Of The Dead Son
07. Remember
08. Fight Back
09. The World Is Turning The Wrong Way
10. Together We Can Move The Sun

Molte le edizioni disponibili in pre order tramite il sito dell'artista, per maggiori informazioni e dettagli: http://www.blazebayley.net/

La Redazione di Eddie's

 
Nicko McBrain premiato dagli US Navy Seals PDF Stampa E-mail
Martedì 13 Dicembre 2016 17:47 MaZZo

nickonavy


( 4 Voti )

A Nicko è stato consegnato un premio speciale dagli US Navy Seals.

In precedenza Nicko aveva già aiutato i Navy Seals a raccogliere fondi destinati alla beneficenza insieme al suo amico, golfista e bassista dei McBrainiacs (il gruppo di Nicko) Mike Zeigler.
Durante una performance dei McBrainiacs al Rock n Roll Ribbsin Florida Mike ha consegnato a Nicko il riconoscimento per il suo lavoro con la Navy Seal Foundation.
Mike:"Nicko è diventato ormai uno della famiglia dei Navy Seals e così i ragazzi della Navy Special Warfare hanno deciso di darti qualcosa. Questa è una targa dei Navy Seals e su questa targa sono rappresentati il Navy Seal Trident, le Jump Wings e Freddy The Frog. A Nicko McBrain: grazie per la tua dedizione alla famiglia, agli amici e alla maggiornaza dei tuoi fan. Da tutti i tuoi fratelli della naval Special Warfare...benvenuto nella confraternita, fratello".

Fonte: teamrock.com

La Redazione di Eddie's

 
British Lion - 11/11/2016 Live Club PDF Stampa E-mail
Lunedì 14 Novembre 2016 20:04 MaZZo

001

002

003

004

005

006

007

008

009

010

011

012

013

Steve Harris ritorna a Trezzo con i suoi British Lion a tre anni di distanza dal primo concerto italiano. C’è attesa! Certo che c’è attesa. Viene Steve Harris. Il fondatore degli Iron Maiden, l’artefice di decine e decine di canzoni memorabili che costituiscono i mattoni di quella che chiamiamo storia dell’Heavy Metal. Qualcuno dirà… “Sì, ma non viene con la band con cui ha costruito quel pezzo di storia del Metal”. Va’ bene! Ma se Messi venisse a giocare con la Sambenedettese smetterebbe di essere Messi? No. E il pubblico italiano lo ha capito. Ha capito anche che lo Steve Harris di cui ha sognato ripetutamente di incontrare è ancora lì, vivo e genuino come nel decennio targato ’80 e in quello targato ’90. Incontrarlo ai margini di un concerto degli Iron Maiden è diventato sempre più difficile. Ritmi diversi, dimensioni diverse, misure diverse. Tutto decisamente più abbordabile nella dimensione British Lion. Una band che va in tour come gli Iron Maiden facevano nei primissimi anni Ottanta. Nessun fronzolo, e dita incrociate perché nella speranza che quello che dorme a fianco a te non russi. Già nella tarda mattinata Steve fa capolino al Live Club. I fan più determinati strappano le prime foto. I sorrisi non mancano. Poi scende la notte e sul palco salgono i Voodoo Six. Una band che ha dei numeri e che è legata a doppio filo con Steve ed i suoi Maiden. Autori di un hard rock spontaneo ma non banale, hanno saputo ritagliarsi un ruolo nella difficile scena inglese. Il capitano della truppa è Mr Tony Newton. Uomo simpatico, ottimo bassista, buon calciatore e sound engineer degli ultimi tour degli Iron Maiden e di questo tour dei British Lion. Delle caratteristiche interessanti per un signore che ha fondato i Voodoo Six nel 2003 insieme a Richie Faulkner, che ora si è accasato nei Judas Priest. La band ha suonato come supporto agli Iron Maiden nel Maiden England World Tour e fece una ottima impressione anche allora. L’ultimo album lo hanno registrato nello studio di Steve Harris, il Barnyard Studio, che ai fan della vergine siamo certi che suonerà famigliare. Il bravo Joe Lazarus non è più dietro le pelli, ma la band sfoggia una bella prova anche in quel di Trezzo. Le canzoni dell’ultimo ‘Songs To Invade Countries To’ convincono anche interpretate dalla nuova formazione e danno il giusto lustro al nuovo cantante Nik Taylor-Stoakes e ai due validi chitarristi della band. Lo show vola via, la musica è buona, il pubblico risponde. Il tempo di tuffare il volto in un asciugamano e Tony Newton è già al mixer per gestire al meglio l’acustica dei British Lion. 

Lo show dei British Lion parte mostrandoci uno Steve Harris che non perde un colpo. L’approccio non cambia. Le folle oceaniche di Rock In Rio o le poche centinaia di irriducibili accorsi qui a Trezzo meritano lo stesso trattamento. Il Live Club in verità è più pieno di quanto lo fosse tre anni fa. La band sul palco è la medesima, Steve sugli scudi, Graham Leslie e Dave Hawkins alle chitarre, Simon Dawson alla batteria. Alla voce Richard Taylor, generoso e capace, ma difficile da digerire per i fan meno flessibili, anche perché sono abituati a vedere un altro tipo di singer vicino a Steve. La band è generosa e le song, anche quelle che convincevano di meno sul disco, proposte dal vivo guadagnano un po’ di efficacia. Lo show scorre tra i brani che sono comparsi sul primo lavoro e quelli che compariranno sul secondo album (al momento in fase avanzata di preparazione). Da ‘This Is My God’ a ‘The Burning’, da ‘Spitfire’ a ‘The Chosen Ones’, da ‘Bible Black’ a ‘A World Without Heaven’. I pezzi più belli a nostro parere rimangono ‘Us Against the World’ and ‘Eyes of the Young’. Richard annuncia che tutti gli show di questo tour verranno filmati perché la band sta pensando di realizzare un live album. La notizia non è del tutto nuova, perché già un paio di anni fa si parlava di una seconda release targata British Lion che contenesse il nuovo album e un bonus album dal vivo. Chi vivrà vedrà. Gli animi degli accorsi si riscaldano e lo show si conclude con un certo calore che aleggia nella venue. La band è visibilmente soddisfatta e il pubblico anche. A questo punto, un paio di righe si potrebbero spendere per dire che il deflusso del pubblico è stato rapido e regolare, che aspettiamo nuovamente sul medesimo canale questa miscela di navigati e baldanzosi musicisti... Già ma… Due righe non bastano per spiegare cosa è successo dopo.
I Voodoo Six, passato l’intero concerto tra il pubblico, si spostano per incontrare i fan in fondo al locale. Autografano un po’ di tutto, tra cui una versione su CDr del loro ultimo album disponibile presso il loro stand. Poco meno di metà del pubblico non defluisce e attende di vagliare le chance di incontrare il proprio mito. Stephen! Pearcy! Harris! Le voci che Harry si presenterà in fondo al locale sono chiare e forti. Nessuno le ha smentite, nessuno intende smentirle. In verità, è stato forse un po’ sottovalutato l’affetto dei fan italiani. Ci sono quasi duencento persone in file per una foto o un autografo con Steve. E lui arriva. Sorridente. Sereno. Si piazza di fronte alla zona del merchandising e incontra tutti coloro che desiderano fare una foto con lui. Una parola, un sorriso, una stretta di mano. Non vanno ad esaurimento. Tutti coloro che hanno sognato di fare una foto accanto a lui hanno l’opportunità di farla. Una lezione. Qualcuno dirà: “Una lezione per tante rockstar da strapazzo...”. Vero. Una lezione, a dire il vero, un po’ per tutti. Non solo le rockstar avrebbero bisogno talvolta di un bagno di umiltà. Grazie Steve. Alla prossima.

La Redazione di Eddie’s

 
British Lion - Live in Italy PDF Stampa E-mail
Venerdì 11 Novembre 2016 10:09 MaZZo

BL 2016


( 4 Voti )

Stasera appuntamento al Live Club di Trezzo sull'Adda con Steve Harris e i British Lion!
Come gruppo di supporto ci saranno i Voodoo Six e gli orari sono:

- 20.00 apertura porte
- 20.45 Voodoo Six
- 22.00 British Lion

La Redazione di Eddie's

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 67